Welcome to our Publishing House!
Free Call 123-456-7890
In offerta!

IL PRINCIPE DI SANTA ROSA

19.90 18.00

COD: 9788832880373 Categorie: , Tag: , Product ID: 12727

Descrizione

I fatti, ambientati durante il Risorgimento Italiano, hanno inizio qualche mese prima dello sbarco dei 1000 a Marsala; vengono sviluppati durante l’impresa garibaldina e si concludono, circa un anno dopo. Tutto comincia una mattina di Marzo del 1860, con la partenza dal porto di Marsiglia, di un piroscafo diretto in Sicilia. Da lì, inizia un’intricata vicenda, con tanti lati oscuri e misteriosi, che coinvolgerà svariati personaggi appartenenti a differenti ceti sociali; in molti casi, singolarmente caratterizzati. Personaggi immaginari, che entrano, però, in sinergia con fatti e personaggi storici, avvalendosi a volte, anche di citazioni di carattere artistico-letterario. Storie di avventure; di eroi; d’armi; di amori; di dame; di cavalieri; di briganti; di duelli rusticani; di battaglie; di imboscate; di delitti; di agenti segreti; di sicari; di spie; di intrighi politici; di sette segrete ed anche di fenomeni paranormali, fanno da supporto ad un racconto molto scorrevole e diretto. Il tutto, offre al lettore, situazioni e fatti diametralmente opposti, che vanno: dal “giallo” alla commedia; dalla storia alla leggenda, in un crescendo di circostanze, le quali, con una punta di ironia, porteranno i protagonisti a confrontarsi ed a trarre le dovure conclusioni, sul nuovo status della Nazione. L’autore, con questo romanzo, ha voluto anche ricordare antiche tradizioni; nomi; artefatti e modi di dire, forse dimenticati, in uso un tempo in Sicilia.

 

Frank Callaghan (Giuseppe Sublime). Già direttore artistico dell’Associazione Culturale: “Il Gattopardo”, è più noto come pittore; grafico ed insegnante di pittura, che come scrittore. La sua esperienza nel campo artistico e letterario, si è formata in diverse realtà professionali. Approdato negli anni ‘80 al Teatro di Roma, svolge prevalentemente la sua opera, in qualità di pittore di scena; tecnico di palcoscenico e direttore di scena. Negli ultimi anni, all’interno dell’Ente Teatrale, dirige anche il “Centro Studi e Documentazione”. Appassionato di storia e di storia dell’arte, nei suoi romanzi, ama molto citare avvenimenti storici, realmente accaduti, congiuntamente a personaggi del passato, che in qualche modo, si incrociano con le vicende narrate e con i protagonisti del racconto. Il tutto, spesso avvolto da un alone di mistero e con quel tocco mordace che ne contraddistingue lo stile letterario ed artistico.